La Dermatologia studia dal punto di vista anatomico, fisiologico e patologico la struttura della cute e dei suoi annessi (peli e capelli, unghie, ghiandole sudoripare e sebacee) e delle patologie associate e sessualmente trasmissibili (malattie veneree).
Si tratta di una branca della Medicina in continua evoluzione per il rapido sviluppo delle conoscenze scientifiche, per il costante aumento dell’incidenza delle malattie della pelle e per le numerose correlazioni con molte altre specialità internistiche, sulle quali il dermatologo deve essere attento e preparato. Molte malattie dermatologiche possono essere la manifestazione di un disturbo sistemico internistico o legato alla psiche (psicodermatologia) oppure essere di origine allergica (orticarie, eczemi), infettiva, infiammatoria, immunitaria (Lupus, sclerodermie, ecc...). Riveste infine grande importanza la dermatologia oncologica che si occupa di prevenire e curare le patologie tumorali della pelle (melanomi, epiteliomi) con monitoraggio dei nei e delle precancerosi.


PRESTAZIONI

La visita dermatologica è il passaggio iniziale ed essenziale per la diagnosi delle malattie della pelle.

E' una visita assolutamente non cruenta, essenzialmente visiva, che potrà essere completata con altri accertamenti strumentali di vario tipo (biopsia, esame allergologico, ecc..). E' essenziale una accurata anamnesi personale e familiare per valutare appieno le caratteristiche delle patologie cutanee. E' l'inizio di un percorso che potrà poi proseguire con terapie mediche, chirurgiche, estetiche.

L'esame dermoscopico permette la visualizzazione dell'epidermide fino alla giunzione dermo-epidermica con strumenti ottici che aumentano la sensibilità diagnostica per il melanoma del 20-30%.
J Medical ha la possibilità di effettuare questo esame con un Videodermatoscopio digitale di ultima generazione. Si tratta di uno strumento che consente di acquisire immagini a diversi ingrandimenti e di archiviarle per poter effettuare un controllo a distanza di tempo (cosiddetta mappatura dei nei). Le immagini sono ingrandite da un minimo di 10 ad un massimo di 100 volte, al fine di poter visualizzare al meglio non solo la struttura del neo, ma anche quella di altre componenti cutanee e vascolari.


Medici correlati

Prof. Goitre Massimo

VEDI SCHEDA

Dr. Castelli Franco

VEDI SCHEDA

Dr. Puiatti Paolo

VEDI SCHEDA

Dr. Titli Stefano

VEDI SCHEDA